NOTIZIE ED ALLERTE METEO

Di seguito potete leggere le notizie e le allerte meteo a Ronchi dei Legionari.


Amarcord meteo...!
Data: 10/03/2022
 
Bufera di neve sul Monfalconese: 10 marzo 2010
 
Sono trascorsi appena 12 anni da allora e sembrano un'infinità...!!! Mi esprimo in questi termini per il semplice fatto che le ultime stagioni invernali hanno regalato ben poche emozioni ai tanti meteo appassionati di neve e freddo. Anche se l'episodio di cui ne parlerò a breve avvenne fuori tempo massimo, per intenderci già a primavera meteorologica iniziata dal primo di marzo, uscimmo dall'inverno 2009/2010 con una media di 5,1°, soltanto 4 decimi inferiori al trentennio di riferimento ma con una stagione di ottima fattura in termini di freddo e interessanti configurazioni invernali. Non mi dilungo e vengo al sodo ma soprattutto spazio alle immagini di allora con contributo filmato alla fine dell'articolo; una breve introduzione all'evento che si concretizzò nella giornata del 10 marzo 2010, specie dal pomeriggio, per l'arrivo già nella giornata precedente di un ciclone mediterraneo che iniziò la sua marcia da sud verso nord attivando in quota forti correnti meridionali ma al suolo si andò intensificando, per il forte gradiente termico appena a nord delle Alpi orientali, una forte e gelida bora scura attinta da Balcani, dove da più tempo stazionava una massa d'aria davvero molto fredda per il periodo con valori termici diffusamente negativi. Ne scaturì una vera e propria tempesta di neve e bora con raffiche qui nel Monfalconese a sfiorare e localmente superare i 100 km/h. La neve iniziò a cadere nel primo pomeriggio complice l'intensificarsi della precipitazione e l'ulteriore diminuzione della temperatura sino agli 0°. Gli accumuli si dimostrarono molto irregolari mediamente nell'ordine dei 3/5cm causa anche il forte vento mentre i mezzi spargisale del comune di Ronchi si resero molto efficaci. Ora spazio alle immagini dove troverete in sequenza l'immagine satellitare con le spire del maltempo che interessò praticamente tutto lo stivale, la mappa dei valori termici all'altezza di 2m dal suolo dove si viaggiava dai 4/6° sottozero alla mezzanotte, l'immagine del satellite con la neve al suolo e dove si può ammirare il "buco nivometrico" tra alto Friuli e Goriziano, infine il contributo filmato girato a Ronchi dei Legionari dal sottoscritto, la qualità del video non è ottimale ma rende perfettamente lo spessore dell'evento meteo. Buona visione...!
 
 
 
 
 
 
 
ciao, ciao...




 Postato il 01/10/2015  |  Invia ad un amico  |  Visite: 288112  | 
123