NOTIZIE ED ALLERTE METEO

Di seguito potete leggere le notizie e le allerte meteo a Ronchi dei Legionari.


Editoriale gennaio 2022
Data: 09/02/2022
 
Tabella riassuntiva di Gennaio 2022  + confronto con gennaio 2021 e la media 1991/2020
 
Il nuovo anno inizia con marcate inversioni termiche causa un vasto anticiclone di origine subtropicale che ha  invaso mezza Europa compreso il bacino del Mediterraneo; si sono avute persistenti  nebbie o foschie dense con frequenti brinate nelle zone più basse e adiacenti alle aree costiere. Di contro sul Carso si sono registrati valori inusuali per il periodo con picchi anche di 18/19° e 16° sulle Prealpi sino al giorno 5, quando un intenso fronte freddo proveniente dall’Europa settentrionale ha portato ad un marcato deterioramento delle condizioni meteo su tutta la nostra regione, dai monti al mare, riassumendo tutto il glossario della meteorologia. In effetti dopo una mattinata con piogge soprattutto molto più concentrate nell’area montana e vento di scirocco sulla costa, nel pomeriggio sera con l’entrata dell’’aria fredda si sono manifestati temporali, rovesci di graupel vento forte da nord in alta quota e di bora a Trieste con raffiche anche oltre i 100 km/h e persino un po di neve in tarda sera notte, complice un ulteriore abbassamento della temperatura. Già nella giornata successiva veloce miglioramento con cieli tersi e aria più secca e gradualmente più fredda, con valori più in linea con la media del periodo. Da qui sino a fine della seconda decade, la persistenza di una potente cellula alto pressoria centrata sull’Europa centro occidentale, ha agito di blocco alle perturbazioni Atlantiche costrette a trascorrere alle latitudini oltre Manica e conseguentemente di tanto in tanto le fredde correnti di aria fredda di origine polare marittima raggirare questo imponente figura stabilizzante per poi scatenarsi solamente nei balcani ed Europa orientale con tempeste di neve e gelo in accentuazione per ulteriori contributi artico-continentali. L’Italia specie le aree più orientali ma soprattutto il lato adriatico del centro-sud, ha subito marginalmente questa influenza con una leggera instabilità e freddo per lo più acuito dalla presenza di forti correnti settentrionali. La nostra regione è rimasta un po sottovento alle correnti stesse tranne il rapido passaggio nella giornata del 20 di un piccolo cavetto depressionario in quota con brevi piogge locali, ed ha avvertito solo nei valori minimi una certa riduzione termica ma già nei valori massimi le temperature si sono attestate in linea con la media del periodo complice un ampio soleggiamento e venti deboli. Infine per tutta la terza decade mensile la persistenza di un vasto campo anticiclonico a tutte le quote, esteso dal vicino Atlantico sino al bacino del Mediterraneo, ha mantenuto lontane le grandi perturbazioni con prolungata assenza delle piogge e neppure alcuna remota possibilità di avere ondate di freddo nel periodo più consono. Riepilogando è stato un gennaio decisamente bello con tante giornate di sole e con le piogge concentrate solo nei primi giorni dell'anno con l'unico episodio interessante nel pomeriggio del giorno 5 dalle caratteristiche già descritte. Dal giorno dell'epifania in pratica non è più piovuto fino a fine periodo tranne un piccolo e breve episodio alquanto irrilevante il giorno 20. La media della temperatura è stata in linea con il trentennio 1991/2020, appena 1 solo decimo in più. Le tante nottate con cielo sereno hanno favorito 9 minime negative e altrettante comprese tra gli 0/1 grado positivo, massime invece ben al di sopra della media e senza mai stati interessati da alcuna minima irruzione di aria fredda. A corredo quindi di un mese di gennaio dominato dall'alta pressione si confermano molteplici giornate con cielo prevalentemente sereno. Da segnalare i 76,2 mm di pioggia caduti (+5%) e i 25 giorni consecutivi senza piogge significative dal 7 gennaio a fine mese.
 
 
 
 
Andamento temperature medie giornaliere (barre gialloverdi) Gennaio 2022
Temperature minime linea blu e massime linea rossa,
Linea marrone: media ultimi 30 anni
 
Andamento delle temperature un pò altalenante, rispetto alla media, nella prima parte del mese abbiamo registrato un picco minimo il giorno 8 con –1,5° mentre il giorno 15 si è avuta la massima con ben 14,8°. Seconda parte del mese invece più lineare è sempre molto vicina alle temperature medie dell'ultimo trentennio.
 
 
 
 
Andamento giornaliero delle piogge di Gennaio 2022 (barre bianche).
Linea blu: andamento progressivo delle piogge in questo Gennaio 2022
confronto la media trentennale 1991/2020 (sfondo celeste)
 
Primi giorni perturbati con l'apice il pomeriggio del giorno 5 con un temporale dal sapore quasi estivo accompagnato da un forte rovescio di graupel con deposito al suolo; nella successiva notte le ultime piogge e dopo fino alla fine del mese praticamente non è più piovuto. Notevoli i 64 millimetri caduti il giorno 5 gennaio che praticamente hanno controbilanciato il lungo periodo senza piogge sino a fine mese. E' bene rimarcare che sono sempre più ricorrenti e lo saranno sempre più in futuro questi episodi molto circoscritti e di forte intensità, tant'è che l 'accumulo totale mensile di 76,2mm è stato di un +5%  rispetto alla media 1991/2020.
 
 
 
 
ciao, ciao...




 Postato il 01/10/2015  |  Invia ad un amico  |  Visite: 288109  | 
123