NOTIZIE ED ALLERTE METEO

Di seguito potete leggere le notizie e le allerte meteo a Ronchi dei Legionari.


Editoriale anno 2020
Data: 08/01/2021
ANNO 2020 DECISAMENTE CALDO: andamento temperature e piogge rispetto alla media climatica!!!
 

Ripercorrendo mensilmente tutto il periodo annuale possiamo sintetizzare che Gennaio è stato un mese tranquillo passato in compagnia dell'alta pressione come del resto Febbraio dove però a fine mese c'è stato il primo episodio di instabilità di tipo convettivo con un temporale grandinigeno il giorno 26. In questi 2 mesi invernali le temperature sono state più alte della media di quasi 2 gradi e mezzo. Marzo inizia con un forte episodio di maltempo, 58,4mm il primo giorno, piove anche nei successivi 5 giorni tanto che al giorno 6 la media mensile era già stata superata del 35% !!  Dal giorno 7 però inizia una lunga fase senza precipitazioni che si protrarrà sino a metà mese di aprile, saranno 37 i giorni consecutivi senza precipitazioni, record per la stagione primaverile almeno dal dopoguerra ad oggi. Da segnalare ancora per il mese di marzo, precisamente il 27,  l'arrivo di aria inquinata, parliamo di PM10, dal medio oriente favorita dalla forte ventilazione orientale di quei giorni. Tornando ad Aprile che è stato un mese fortemente in deficit pluviometrico e già piuttosto caldo. Di contro proprio Maggio invece è stato un mese sostanzialmente vicino ai valori normali per il periodo mentre Giugno è partito con tanta pioggia e ben 174 millimetri caduti nei soli primi 11 giorni del mese !! Da segnalare che solo il giorno 22 giugno abbiamo toccato per la prima volta i 30 gradi di massima, mai così tardi negli anni 2000, mentre una settimana più tardi si è registrata la prima notte tropicale dell'anno. Dopo un Luglio con leggera anomalia positiva, Agosto è risultato caldo e piovoso: due gradi più della media ed è piovuto quasi il doppio rispetto al trentennio 1981/2010. Quest'ultima estate, grazie ai mesi di giugno e agosto, è stata la più piovosa degli ultimi 70 anni !! Settembre è risultato un mese caldo con tante belle giornate di sole e però  contraddistinto dalla giornata del 25 dove è piovuto tantissimo, ben 148,2 millimetri in 24 ore. Anche Ottobre è partito piovoso come marzo e giugno, in questo mese da segnalare il giorno 11 le prime nevicate sulle vicine montagne della Selva di Tarnova in Slovenja, era da tanti anni che non nevicava per la prima volta in ottobre ( fonte Rudi Gratton ). Alla fine Ottobre è risultato un mese molto piovoso e con temperature più basse, l'unico mese dell'intero anno 2020 che ha registrato un leggero sottomedia. Ben diverso invece è risultato Novembre dove hanno prevalso le belle giornate di sole, temperature appena sopramedia e con un unico episodio piovoso il giorno 16 di 32mm. Naturalmente mese decisamente secco. Arriviamo a quest'ultimo mese di Dicembre appena passato dove è piovuto molto, addirittura record assieme agli anni 2008 e 2009 con 340,4 millimetri di pioggia totali. Mese anche piuttosto caldo, quasi 2 gradi e mezzo sopra media, e che ha anche visto una leggera quanto brevissima nevicata il giorno 28. 

Qui sotto trovate i grafici con i vari confronti del passato nelle 2 principali grandezze meteorologiche: temperature e piogge!!!
 
 

L'anno 2020 appena terminato ha registrato un valore medio di 15,2°C contro i 13,8° di media; se notate si discosta di mezzo grado dall'anno 2018, risultato il più caldo in assoluto dal lontano 1981. Si vede bene come a partire dagli anni 2000 ci sia stato un trend al rialzo e se considerassimo quasi in linea l'anno 2020 a confronto dell'ultimo decennio, non possiamo certamente dire di oltre 30 anni fa dove le differenze sono abissali. 

 

Qui sopra si distinguono mese per mese i valori medi di temperatura a confronto delle media trentennale 1981/2010 con lo scarto associato ai rispettivi mesi; dove prevale un ostinato sopramedia su ben 10 mesi, va segnalato uno scarto pari a zero nel mese di Giugno e addirittura, scusatemi l'eufemismo, di un leggero sottomedia di appena tre decimi nel mese di Ottobre

 

Con questo grafico ho voluto evidenziare lo scarto termico medio suddiviso in tutte quattro le stagioni; non poteva non rispecchiare di quanto detto precedentemente con delle anomalie positive piuttosto pronunciate, dove si evince un maggior scarto nella stagione invernale ed uno minore in quella autunnale.

 

L'anno 2020 viene collocato come il quinto anno più piovoso a partire dagli anni '80 con i suoi 1533,2 millimetri totali; nonostante le precipitazioni siano state generose abbiamo avuto anche dei periodi più lunghi in assenza di esse, questo sta a significare che piove molto di più in un arco temporale più ristretto. Si sente parlare sempre più spesso dai media di tropicalizzazione del clima, in un certo senso si trovano delle similitudini in esso ma sinceramente è troppo presto per sentenziare.

 

Per concludere, con questo grafico viene messo in evidenza lo scarto pluviometrico mensile; vi voglio far notare proprio nella parte finale del periodo come nei mesi di Novembre e Dicembre si siano registrati per contro i due massimi scarti rispettivamente con un deficit di 90,2mm e un surplus idrico di ben 236,9mm.

ciao, ciao...





 Postato il 01/10/2015  |  Invia ad un amico  |  Visite: 143293  | 
123