MEN¨ VISTA / RICERCA

Notizie / pagina
Ordina i risultati per
Testo da ricercare

NOTIZIE ED ALLERTE METEO

Di seguito potete leggere le notizie e le allerte meteo a Ronchi dei Legionari.


Osservazioni climatiche...!
Data: 31/05/2020

Appuntamento alla prima massima sopra i 30 gradi ≥......!

Con l'arrivo della prima massima sopra i 30 gradi si ha la sensazione che l'estate sia ormai alle porte se non già iniziata. Statisticamente negli ultimi 30 anni (dal 1989) questo traguardo viene raggiunto mediamente alla fine di maggio, quindi in linea con l'inizio del trimestre estivo. Ricordo anche che il raggiungimento della prima massima di 30 gradi ha un valore puramente statistico e non previsionale seppur in qualche caso come nel 2003 e 2012 l'arrivo precoce è coinciso anche con un estate lunga e calda. Quest'anno non sono ancora arrivati, vedremo in che giorno nel mese di giugno toccheremo questa temperatura dal valore estremamente significativo, un pò come succede d'inverno al contrario quando si toccano gli 0 gradi.  Le proiezioni per la prima decade del mese di giugno non lasciano intravedere tale valore, staremo a vedere...?!?

 

ciao, ciao...

Cronaca meteo!
Data: 29/05/2020

Mammatus dopo il temporale di ieri...!

 

 

ciao, ciao...

Editoriale aprile 2020
Data: 10/05/2020

Tabella riassuntiva di aprile 2020 e confronto con aprile 2019 e la media 1981/2010

 

Primissimi giorni del mese lasciati in eredità dal recente afflusso di aria fredda di matrice artico-marittima che ha fatto scendere nuovamente la colonnina di mercurio su valori nettamente inferiori alle medie; tant’è che nei primi tre giorni le minime notturne si sono avvicinate di molto alla soglia degli 0°C con un picco negativo di 0,2°C nella giornata del 2. La massa d’aria entrata sulla nostra regione è risultata piuttosto secca quindi non si è verificata alcuna precipitazione e la presenza di un ampio soleggiamento ha fatto si che i valori diurni fossero contenuti per il periodo. Col passare dei giorni poi si andava instaurando un vasto campo di alta pressione che inglobava tutto il bacino del  Mediterraneo sino al centro Europa, garantendo così bellissime giornate e ventilate per un costante afflusso di aria secca di bora nei bassi strati e graduale rialzo termico sino a portarsi su valori in linea o leggermente superiori alle medie storiche di riferimento. Addirittura in coincidenza del weekend Pasquale dal 10 al 13 del mese si è materializzato un primo assaggio simil estivo con un valore massimo di temperatura di ben 27,1°C. A cavallo della metà del mese, propriamente nella giornata del 14, la regione è stata interessata da un moderato fronte freddo capace di produrre una drastica riduzione termica ed al ritorno della bora con raffiche massime sui 70 km/h nel Monfalconese; il tutto condito da un temporale in pieno giorno e pioggia caduta sui 2mm nel mandamento; purtroppo non ha giovato sulla assoluta persistenza di un periodo eccezionalmente secco con la mancanza delle vere piogge che dovrebbero cadere in questo periodo. A seguire ennesima rimonta anticiclonica di matrice sub-tropicale con valori termici nuovamente superiori alla norma, tanto x cambiare…! Da lunedi 20 da segnalare sull’Italia una depressione proveniente dalle isole Baleari e contemporaneamente un debole fronte da nord che hanno dispensato su buona parte del territorio nazionale le tanto agognate piogge, purtroppo anche questa volta il settore nord-orientale è rimasto al secco, anzi si sono attivate nuovamente forti correnti di bora al suolo che hanno toccato raffiche sino ai 70/80 km/h nel Monfalconese e sui 100 nel Triestino. Verso la parte finale del periodo una saccatura Atlantica è riuscita a sfuggire dalle maglie dell'anticiclone compensando un po di pioggia in regione, specialmente le aree del Goriziano con accumuli davvero rilevanti nell'ordine dei 70/80mm in sole 12 ore; sulla costa e Monfalconese accumuli più moderati tra i 10/20mm. Riassumendo, il periodo mensile è stato contraddistinto da numerose giornate soleggiate, ben 21 contro le 12 di media e poche quelle completamente coperte ed arrivate solo a fine periodo; le temperature sono risultate superiori alla media, soprattutto le massime naturalmente con tante giornate oltre i 20°C rispetto la media. Piogge assenti per gran parte del mese e concentrate solo negli ultimi due giorni del mese.

 

 

Andamento temperature medie giornaliere (barre oro) di Aprile 2020

Temperature minime linea blu e massime linea rossa, linea viola: media 1981/2010

L'aria fredda arrivata a fine marzo ha lasciato una coda anche in Aprile, infatti nei primi giorni del mese ha fatto decisamente freddo con le temperature minime che hanno toccato gli zero gradi in città mentre in periferia sono scese ben al di sotto. Esaurita questa fase fredda è tornato padrone l'anticiclone che ha regalato oltre ad una lunga fase con belle giornate anche i primi caldi con le massime che a cavallo della prima decade hanno raggiunto i 27 gradi. Dopo un breve impulso freddo a metà mese il tempo è tornato stabile ma con temperature questa volta solo di poco sopra la media. Negli ultimi 2 giorni  le correnti Atlantiche hanno riportato la temperatura nella media stagionale.

 

Andamento giornaliero delle piogge di Aprile 2020 (barre bianche)

Linea blu: andamento progressivo delle piogge in questo Aprile 2020

confronto la media trentennale 1981/2010 (sfondo azzurro)

Grafico emblematico che la dice tutta sull'andamento pluviometrico dell'intero mese; seccume protrattosi per l'intero periodo tranne gli ultimissimi due giorni, come si è accennato precedentemente, dove i 14mm caduti sicuramente non hanno modificato il perdurante deficit idrico...! Rilevante il 70% di piogge in meno che sono mancate complessivamente.

 

 

ciao, ciao...

Cronaca meteo...!
Data: 03/05/2020

Ronchi dei Legionari, colpita e affondata...!!!

 

Dopo una prima mattinata trascorsa con il sole, il cielo iniziava a caricare le sue nubi sempre più minacciose; le prime pendici del Carso si popolavano di cumuli sempre più spessi e nel primo pomeriggio attorno alle h. 15:00 circa un autentico nubifragio con improvvisi colpi di vento sui 50/60 km/h e violenti scrosci di pioggia mista a piccoli chicchi di grandine, ha colpito maggiormente la cittadina di Ronchi dei Legionari rispetto al resto del comprensorio Monfalconese. In poco più di mezz'ora sono caduti circa 25mm di pioggia con un picco orario di precipitazione di ben 288mm (rain rate) per un totale giornaliero di 27,6mm. Le stazioni meteo limitrofe hanno registrato i seguenti accumuli: Doberdò (PC) 21,2mm, Monfalcone Pluvio (PC) 5,2mm, Monfalcone 6,6mm, Staranzano 9mm, San Canzian d'Isonzo 6,6mm ed infine Redipuglia 10,2mm. Qui di seguito trovate in sequenza l'animazione giornaliera estrapolata dalla pagina web dedicata del sito, un'immagine dalla webcam locale e la massima riflettività estratta dal radar sloveno nel clou dell'evento, uno specchietto dei dati meteo estremi di ieri ed infine un piccolo contributo video sull'intensità della precipitazione. Buona visione...!

 

 

 

 

 

 

http://www.meteoronchideilegionari.it/public/nubifragio 02.05.20.mp4

ciao, ciao...

Osservazioni climatiche...!
Data: 02/05/2020

Anomalie termiche in Europa nel mese di aprile 2020

Il fatto che stiamo vivendo oramai da molto tempo un periodo climatico votato alle anomalie termiche positive, non possiamo non ricordare l'ultimo periodo mensile contraddistinto da una anomalia negativa di quasi 3°C; ebbene dobbiamo andare a ritroso addirittura al mese di maggio 2019 dove non solo si ebbero valori termici sottomedia ma altrettanto le precipitazioni risultarono abbondanti, piovendo addirittura il doppio rispetto la norma. Da allora solo esclusivamente temperature ben oltre le medie di riferimento trentennale (1981/2010) su tutto il vecchio continente con scarti locali anche di 7/8°C. Nella fattispecie anche il precedente mese di aprile è coinciso da questo trend climatico, mostrando il bacino del Mediterraneo ed ancor più tutta la Mitteleuropa colorata di rosso con anomalie positive superiori ai 2/3°C; se si eccettua la Scandinavia, tranne la Danimarca, e buona parte della Russia Europea, tutte le altre zone hanno sperimentato valori termici superiori alle medie di riferimento. Pure la nostra regione è compresa tra queste con scarti positivi oltre i 2°C.

 

ciao, ciao...

     Pagina di  32    




 Postato il 01/10/2015  |  Invia ad un amico  |  Visite: 80191  | 
123